Contenuto principale

Messaggio di avviso

 

rus

Il 29 agosto 2010 è stato inaugurato il Parco Monumentale di Cassago che si estende sul colle del paese dove un tempo esistevano i giardini del Palazzo Pirovano Visconti.


Il Parco costituisce una naturale estensione del Parco storico-archeologico S. Agostino e non a caso è stato chiamato "Parco Monumentale rus Cassiciacum" in ricordo dell'antico nome del paese dove Verecondo aveva la villa che ospitò sant'Agostino e i suoi familiari nel 386 e nel 387 d. C.
La definizione di "Parco Monumentale", voluta dalla Soprintendenza ai Beni Architettonici, è il frutto di un percorso storico ed amministrativo che rivela l'importanza notevole per Cassago di un luogo in cui a fianco dei ruderi della villa Pirovano-Visconti insistono i resti di insediamenti più antichi che rivelano l'esistenza del castro medioevale e probabilmente di epoche ancora più lontane in età alto medioevale e romana.
Nel parco si colloca anche tutta una serie di passatempi: una teleferica, la casa fra gli alberi e altri giochi. Il luogo è immerso nel verde, ha un'ampia vista nelle giornate serene che abbracciano le Prealpi lecchesi e comasche fino alla catena nevosa del Monte Rosa. Lo spazio all'aperto è luminoso e godibile da parte di ragazzi e adulti che potranno passeggiare e riposare in tutta sicurezza, riappropriandosi dopo molti anni, grazie alla decennale insistenza dell'Associazione S. Agostino, di un luogo importante di Cassago, ricco non solo di storia ma anche di bellezze naturali.
Cassago si prospetta come indiscussa Cittadella agostiniana dopo questo splendido restauro e riqualificazione.