Contenuto principale

Messaggio di avviso

"Lo studio è come la luce che illumina la tenebra dell'ignoranza e la conoscenza che ne risulta è il supremo possesso, perché non potrà esserci tolto neanche dal più abile dei ladri”. (Dalai Lama)

Cari studenti e studentesse,

siamo finalmente arrivati all'avvio del nuovo anno scolastico 2020/21.

Quest'anno, purtroppo, non sarà come tutti gli altri.

A febbraio vi è stato imposto di interrompere il vostro percorso di studi, improvvisamente e senza preavviso, impedendovi di comprendere che cosa stesse succedendo.

A voi è stato chiesto il sacrificio più grande che ha disorientato le vostre vite e quelle delle vostre famiglie.

Le misure assunte di chiusura e isolamento, se hanno messo in sicurezza la salute delle famiglie italiane, hanno però pesato immensamente su di voi che, durante il lockdown, avete pagato un prezzo particolarmente alto.

Vi sono state tolte le opportunità di interazione diretta con i vostri coetanei e con i vostri professori, strumenti essenziali per lo sviluppo emotivo e l'acquisizione di competenze e conoscenze.

Sicuramente avete affrontato questi eventi con modalità ed emozioni diverse, legate alla vostra differente età, ma certamente ognuno di voi avrà avuto la consapevolezza che qualcosa si è spezzato e che molte situazioni sono cambiate e cambieranno ancora.

Lunedi 14 sarà, dunque, un nuovo inizio per voi: vi verrà nuovamente garantito l'inviolabile diritto all'istruzione in presenza, con le dovute e necessarie precauzioni, ma con la possibilità di tornare a vivere con i vostri coetanei quello che è il più bel periodo della vita di ciascuno di noi.

Un nuovo inizio che forse restituirà una parvenza di normalità e di quotidianità, che questo feroce virus ha rubato.

Tutti insieme dobbiamo fare in modo che questa esperienza, che sicuramente ricorderete per tutta la vita, possa quantomeno rendervi più forti e sicuri, consapevoli che si può combattere e vincere anche una battaglia difficilissima come quella che stiamo condividendo contro il coronavirus.

Dunque, è il momento di rimboccarsi le maniche per guardare oltre e cercare di recuperare un po' di benessere e serenità; nonostante le paure, le perplessità e i mille dubbi che, giustamente, assalgono voi e le vostre famiglie, dovete avere il coraggio e la forza di affrontare il nuovo anno scolastico con serenità, fiducia e speranza nel futuro.

Confidiamo nella capacità dei vostri maestri e dei vostri insegnanti di fare in modo che, oltre al rispetto delle regole, la scuola ritorni ad essere laboratorio di sapienza, conoscenza, del fare e di vita, officina che ha come orizzonte il lavoro del futuro, vostro e del nostro paese.

A voi studenti e studentesse, ricordiamo che è importante, in questo momento di incertezza, rispettare e sostenere le "regole" che vi verranno richieste dalla comunità scolastica come procedure da seguire, per il vostro bene e per quello di tutti noi e raccomandiamo vivamente di impegnarvi a fondo e studiare tanto.

Studiare è importante perché la cultura è fondamentale ed è una ricchezza che non si perde mai: ci rende persone migliori, con una mente e un cuore più aperti verso gli altri e verso il mondo.

Seneca, grande filosofo greco, disse: “Se saprai richiamarti agli studi, fuggirai ogni forma di fastidio della vita e non desidererai che venga la notte per noia della luce, non sarai di peso a te stesso né di troppo per gli altri; attrarrai molti nella tua amicizia e i migliori verranno da te."

Tutti voi potete e dovete farcela, bastano volontà e una forte determinazione.

Noi saremo sempre al vostro fianco e faremo tutto quanto ci sarà possibile per sostenervi!

IN BOCCA AL LUPO RAGAZZI E BUON INIZIO DI ANNO SCOLASTICO

Il Sindaco, l'Assessore all'istruzione e l'Amministrazione Comunale